#doublevision #neverendingflow

 

Dal 1 al 10 marzo 2014 l'evento multimediale curato da Elisabetta Maria Vanzelli

porterà il pubblico ad approfondire il ruolo che l'arte gioca e può giocare intorno alle

singole tematiche dibattute nel contesto del contemporaneo. Intento della curatrice è quello di evidenziare la pluralità delle realizzazioni degli artisti, sia che esse trovino origine nell'autoanalisi e nell'introspezione sia che

vengano ispirate da questioni sociali e pubbliche di più ampio respiro. Unico comune denominatore l'esperienza dell'agire umano che coincide con l'antitesi tra evidenza ed apparenza, tra ciò che si rende manifesto e ciò che risulta vago. Così Cristina Gori propone universi ibridi in cui ciò che è organico si misura con

elementi di matrice industriale e tecnologica, Dario Lazzaretto utilizza l'elemento sonoro come metafora narrativa di episodi del presente, Maurizio L'Altrella con la sua pittura suggestiva porta alla luce frammenti che affiorano dal mondo del subconscio e dell'irrazionale. E ancora Tania Brassesco e Lazlo Passi Norberto sublimano, con le loro fotografie, il reale dislocandolo in una dimensione magica e senza tempo, le installazioni di Christian Palazzo indagano la percezione e la registrazione del tempo mentre Roberta Feoli con le sue trasfigurazioni grafiche dà una propria personale interpretazione dei concetti di morte e rinascita. Questa seconda esposizione collettiva rappresenta l'evento principale del 2014 di No Title Gallery, associazione culturale e piattaforma online per l'arte giovane e alternativa. Un evento di qualità, inserito in un contesto fruibile ad un pubblico

sempre più vasto, che si pone come obiettivo quello di permettere all'arte contemporanea di diventare un bene comune condiviso, partecipato e vissuto dalla comunità. L’inaugurazione del primo marzo sarà resa ancor più speciale da una performance

esclusiva di Davide Vettori, giovane artista trevigiano che ha condiviso il palco con

artisti del calibro di Subsonica, Frankie Hi Nrg, Motel Connection, Bologna Violenta,

Captain Mantell, Ex-Otago, Pink Holy Days e Aucan.

 

Con #doublevision #neverendingflow continua anche il percorso educational di No

Title Gallery. Il 9 marzo è infatti previsto per i più piccoli un laboratorio didattico con

l’artista Roberta Feoli,realizzato in collaborazione con la Scuola Internazionale di

Grafica di Venezia.!

 

#doublevision #neverendingflow è un progetto di No Title Gallery.

A cura di Elisabetta Maria Vanzelli.

In collaborazione con la Municipalità di Venezia, Murano e Burano.

Media partner: L’identità aumentata, Espoarte.

In partnership con Davide Vettori, Scuola Internazionale di Grafica, Fab Lab

Venezia, Caffè Bar Ai Artisti.!

 

Referente del progetto:

Ester Baruffaldi

info@notitlegallery.com

Contatti per la stampa:

Hoodooh snc

info@hoodooh.com

Con il Patrocinio della Regione del Veneto

In Collaborazione con la Municipalità di Venezia Murano e Burano

Partners




Cultural Association No Title Gallery, via Isonzo 12, Pramaggiore (VE), C.F. 92035740270